Marcello Tarot - Header

adl2-torino | Stampa |
 

Gli Amici di Lisa

Sommario delle relazioni presentate a Torino il 19 aprile 2009

[se vuoi ricevere gli atti dell'incontro, scrivimi a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]

Francesco Astore: Dell'amore e di altri demoni - Simbolismo zodiacale nel capolavoro di Gabriel García Márquez

Nel libro di Gabriel García Márquez vi è la narrazione di "una passione innaturale e distruttiva che vede protagonisti una bellissima amante bambina, un medico negromante e un giovane esorcista posseduto dal mal d'amore. Ancora una volta la magica arte di Gabriel García Márquez riesce ad avvincere il lettore, trascinandolo in un enigmatico universo capace di stravolgere i sensi e i sentimenti"... (dalla quarta di copertina). In questa relazione si dimostra come la simbologia dei segni zodiacali intervenga nel creare una grande opera letteraria. Si espone la teoria secondo cui lo Zodiaco con la sua rete di simboli universali "tocchi" mirabilmente l'anima creativa dello scrittore.

Marcello Bellavista: I giocatori di ruolo

Uno studio astrologico sui giocatori di ruolo (intesi qui nell'accezione ludica e non sessuale del termine).

Teresa Delia: I personaggi dei Promessi Sposi

Come per ogni artista, anche nel caso di Alessandro Manzoni vale la regola per cui i caratteri dei personaggi di un'opera risultano sempre contenuti nel tema natale del loro autore.

Sulla base di questo assunto, nel presente studio si è tentato di isolare le peculiarità psicologiche e comportamentali ravvisabili nel grafico dell'Autore di alcuni protagonisti del capolavoro manzoniano (Don Rodrigo, l'Innominato, Lucia, Gertrude e Don Abbondio), constatando che, a dispetto della loro diversità e talora antiteticità, essi risultano tutti espressione di un unico tema.

Gianvito Santamaria: Figli di Plutone - Londra, l'Inghilterra e il segno dei Gemelli

Ricerca di Astrologia Geografica sulla corrispondenza di Londra con il grado 21 del segno dei Gemelli, nella quale la tesi formulata da Lisa Morpurgo è approfondita con l'analisi della storia, del costume e dell'immaginario letterario dell'Inghilterra e in particolare della sua capitale. Lo studio si suddivide in due parti: la seconda (pubblicata negli Atti) prende in esame gli anni dal 1665 fino al 1928; la prima inizia osservando le posizioni planetarie nell'anno in cui la città è fondata e prosegue fino al 1665 (la relazione è disponibile a parte).

Giuse Titotto: Figli delle stelle - Riflessioni sui quattro zodiaci e ipotesi sui cicli dell'umanità

Carla Torre: Dies Irae - Le previsioni sulla fine del mondo

Dopo avere illustrato e discusso le più famose previsioni astrologiche sulla ‘fine del mondo' circolate dal Medioevo fino ai nostri tempi - compresa l'ormai notissima profezia Maya del dicembre 2012 - in questo lavoro si fa il punto sulle ipotesi di Lisa Morpurgo relative alle Età planetarie e alla fine dei Cicli zodiacali Am e Bf.